www.gojukairoma.it

Goju ryu in Italia, Goju kai in Italia Home Preferiti Email Indietro

Kiai

postato da Valerio Campomaggiore

kiai nel kata

Il kiai nelle arti marziali è il grido che accompagna i momenti che richiedono il massimo della potenza e dell’esplosività di un kata, di un kumite o di una tecnica di rottura, nato dal desiderio di portare a compimento una tecnica marziale.
La parola è formata da ki, in giapponese mente, volontà, disposizione d’animo e da ai, contrazione del verbo awaseru, che significa unire, congiungere, ovvero una manifestazione dell’energia interna con un suono che crea .

A questo scopo si utilizza il grido nella forma esteriore come modo di controllare il ki, come arte di dirigere le energie. L'individuo unisce la propria energia vitale e quella dello spazio circostante attraverso l'espirazione provocata dalla forte contrazione addominale. Č il diaframma che consente una respirazione profonda ed ampia, mentre il movimento dei soli muscoli costali induce una respirazione superficiale e di difficile controllo. Il tempo dell'espirazione corretta (ventrale), determinata dalla decisa contrazione dei muscoli addominali corrisponde al momento di massima espressione di forza.

L'altra componente del kiai è psicologica. Il grido è intimamente connesso alle emozioni individuali: quando le nostre normali risorse non possono assicurarci la sopravvivenza, la forza e la volontà che necessitano emergono solo con l'esasperazione delle emozioni.
kiai nel kata L’arte del kiai occupa una posizione specifica nei metodi disarmati da combattimento; una pratica in cui le tecniche e le strategie sofisticate si riducono all’estensione della potenza pura, immateriale, che non si vede ad occhio nudo, ma in grado di sopraffare l’avversario. Ecco che la pratica di quest’arte si concentra sullo sviluppo di una personalità magnetica, in grado di evocare attraverso un altro livello di concentrazione, un grido e a forti poteri di suggestione rivolti a demolire psicologicamente un attaccante.

Nel combattimento, così come nella competizione sportiva, il grido è utilizzato per arrivare al bersaglio e simboleggia un colpo definitivo a cui partecipano corpo, spirito e cuore. Il kiai viene impostato con esercizi e poi coltivato con attenzione finchè si incanala spontaneamente nella forma che arricchisce l'azione marziale

  • i nostri video

    Get the Flash Player to see the wordTube Media Player.
  • agonismo foto

  • dove siamo

  • galleria foto


  • calendario

  • articoli recenti

www.gojukairoma.it

Home Preferiti Email Indietro